p arancioDocumentazione caso clinico

conchiglia1

 

 
 Documentazione fotografica

conchiglia2

 

 

 Documentazione radiografica di base

conchiglia3

 

 

 Documentazione radiografica avanzata

L’esame radiografico rappresenta un passaggio fondamentale per una corretta diagnosi; nella moderna odontoiatria è progressivamente aumentata la necessità di ricorrere a ripetuti controllo radiografici. È altrettanto vero che spesso le persone manifestano disagio a doversi sottoporre a molteplici radiografie, seppur indispensabili.

Nel 1995 è stata fatta una scelta sofferta, ma che è diventata motivo di orgoglio di questo studio: abbiamo deciso di utilizzare la tecnologia digitale dalle caratteristiche rivoluzionarie per l’epoca. La radiografia digitale ha permesso di ridurre in modo significativo i dosaggi di radiazioni ionizzanti, anche del 90% rispetto alle radiografie tradizionali, e, per noi operatori, di poter disporre di un archivio di immagini ordinato, facilmente consultabile e sicuro, con l’ulteriore soddisfazione di vederne aumentare i vantaggi con il passare degli anni.

Questo è stato solo l’inizio; il costante aggiornamento tecnologico ci ha portato a utilizzare sensori sempre più sofisticati e sensibili e ad aumentare la qualità e il tipo di servizi offerti ai nostri pazienti coniugando il massimo comfort alla migliore capacità diagnostica.

La risposta a questa esigenza è un apparecchio radiografico in grado di eseguire esami panoramici e del cranio. Nel 2004 la scelta è caduta su una macchina, la Kodak 9000C, tra le più avanzate al mondo. Con questo nuovo arrivo si è completata l’offerta di servizi per gli esami di 1° livello eseguiti comodamente nello studio.

Dobbiamo arrivare al 2010 per riuscire a compiere il grande salto ed essere in grado di dotarsi di apparecchiature per esami diagnostici di 2° livello. L’evoluzione della TAC ha portato allo sviluppo della TAC dentale. La macchina prescelta è stata ancora una volta una Kodak, che si è mostrata negli anni sempre estremamente affidabile: la Kodak 9000 3D ci ha permesso di entrare, con una dotazione tecnologica all’avanguardia, nella realtà virtuale più sofisticata con una quantità di dose irradiata da 5 a 50 volte (20-200 µSv) inferiore a un esame TC tradizionale (1.200 µSv). Potendo disporre di un apparecchio con tali caratteristiche si sono ampliati i campi di applicazione: non più solo e unicamente finalizzati all’implantologia, di cui rappresenta un insostituibile elemento diagnostico e di pianificazione, ma anche in endodonzia, ortodonzia, chirurgia e, in generale, per una più veloce e precisa diagnosi.

 

clicca per visualizzare la galleria